PRENOTA SUBITO IL TUO POSTO AL LABORATORIO DI LAND ART GRATUITO

La Terra Matta è un laboratorio d’arte che attraverso un viaggio didattico – allegorico, in tre atti: “La Selva”, “Le Creature”, “le Cattedrali verdi” svelerà i paesaggi dannati e paradisiaci, dove vivono le anime buone e malvagie del Parco Paduli, quelle belle e quelle brutte.

 

Come per le tre cantiche della Divina Commedia, i primi passi muovono dal luogo più buio e folle del comportamento umano, e del suo modo perverso di relazionarsi con la natura. Attraverso il camminare, la narrazione e la pratica artistica, il percorso porta le anime a svelarsi, a conoscere i loro peccati e a purificarsi. Prima di potersi redimere e costruire una nuova visione, capace di regolare la convivenza tra gli esseri viventi. 

Atto I

“La Selva”

L’arte come mezzo di dissuasione e rigenerazione.

Laboratorio di arte pubblica contro il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti

5 giugno – 12 giugno

Artista Tutor: DEM land – artist, Lilia Cavallo e Silvia Tarantini – grafiche e curatrici editoriali.

Esperti: Simone Zecca Biologo e consulente ambientale, Simona De Mitri esperta in Beni Culturali.

 

Escursione a piedi

Alla scoperta del patrimonio e delle fragilità del Parco. Durante l’escursione sarà possibile scoprire non solo la storia del Parco, flora, fauna, bellezze paesaggistiche e identità rurale, ma anche le criticità con cui questo ambiente si scontra. In particolare, l’abbandono dei rifiuti. Lungo il percorso accompagnati da esperti si indagheranno le ragioni delle numerose microdiscariche che danneggiano spesso in modo irreparabile il patrimonio naturalistico, cercando di avviare una riflessione condivisa, sul loro impatto sociale, ambientale ed economico. 

Il Laboratorio di Land-Art

Il laboratorio vedrà coinvolti 20 tra ragazzi e ragazze del Liceo Artistico Nino della Notte di Poggiardo e del programma d’accoglienza SAI – San Cassiano. DEM è l’artista tutor che coordinerà e realizzerà insieme ai ragazzi le attività per l’autocostruzione di installazioni d’arte nei luoghi delle micro-discariche, per trasformarli da detrattori del paesaggio ad attrattori di nuove cure e attenzioni. Lilia Cavallo e Silvia Tarantini dell’associazione ZicZic cureranno un laboratorio sui linguaggi delle arti grafiche per realizzare forme inedite di comunicazione utili a sensibilizzare le comunità sul fenomeno dell’abbandono dei rifiuti in aree agricole.

Obbiettivo del laboratorio è di trasformare questi luoghi in piazze agricole, mediante interventi di arte pubblica che metteranno in guardia i visitatori sulle azioni dell’uomo e il suo modo perverso di relazionarsi con la natura.

“La Selva”

L’arte come mezzo di dissuasione e rigenerazione.

Laboratorio di arte pubblica contro il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti

Artista Tutor: DEM land – artist, Lilia Cavallo e Silvia Tarantini – grafiche e curatrici editoriali.

Esperti: Simone Zecca Biologo e consulente ambientale, Simona De Mitri esperta in Beni Culturali.

Escursione a piedi

Alla scoperta del patrimonio e delle fragilità del Parco. Durante l’escursione sarà possibile scoprire non solo la storia del Parco, flora, fauna, bellezze paesaggistiche e identità rurale, ma anche le criticità con cui questo ambiente si scontra. In particolare, l’abbandono dei rifiuti. Lungo il percorso accompagnati da esperti si indagheranno le ragioni delle numerose microdiscariche che danneggiano spesso in modo irreparabile il patrimonio naturalistico, cercando di avviare una riflessione condivisa, sul loro impatto sociale, ambientale ed economico. 

Il Laboratorio
di Land-Art

Il laboratorio vedrà coinvolti 20 tra ragazzi e ragazze del Liceo Artistico Nino della Notte di Poggiardo e del programma d’accoglienza SAI – San Cassiano. DEM è l’artista tutor che coordinerà e realizzerà insieme ai ragazzi le attività per l’autocostruzione di installazioni d’arte nei luoghi delle micro-discariche, per trasformarli da detrattori del paesaggio ad attrattori di nuove cure e attenzioni. Lilia Cavallo e Silvia Tarantini dell’associazione ZicZic cureranno un laboratorio sui linguaggi delle arti grafiche per realizzare forme inedite di comunicazione utili a sensibilizzare le comunità sul fenomeno dell’abbandono dei rifiuti in aree agricole.

Obbiettivo del laboratorio è di trasformare questi luoghi in piazze agricole, mediante interventi di arte pubblica che metteranno in guardia i visitatori sulle azioni dell’uomo e il suo modo perverso di relazionarsi con la natura.

Atto II

“La Cattedrale Verde”

L’arte come visione.

Laboratorio di land art di agroforestazione e autocostruzione di rifugi per uomini e bestie.

26 giugno – 3 luglio

Artista Tutor: Oscar Dominguez Land Artist, Matteo Lucca Artista, 20XX collettivo internazionale di giovani architetti e urbanisti.

 

Consulte: Mauro Lazzari architetto esperto in paesaggi rurali.

 

Escursione a piedi

Attraversando “la selva” del Parco fino a raggiungere l’uliveto pubblico. Durante l’escursione, accompagnati dalla guida Simona De Mitri, sarà possibile scoprire la storia, la flora, la fauna, le bellezze paesaggistiche che abitano il Parco, sarà avviata una riflessione collettiva sull’abitare sostenibile inteso come diritto di tutti gli esseri, umani compresi, a condividere lo stesso pezzetto di terra, saranno svelate le leggi che regolano i rapporti tra gli artefatti (rifugi, le tane, i nidi) e la natura che li circonda, i pericoli e le minacce che gli esseri animati e non che li abitano corrono tutti i giorni.

Il Laboratorio di Land-Art di agroforestazione e autocostruzione

“Le cattedrali verdi” è il Laboratorio di land art finalizzato all’autocostruione di rifugi per uomini e bestie del Parco. Il land artist Oscar Dominguez coordinerà insieme all’artista Matteo Lucca il workshop pubblico di land – art. L’intreccio tra il materiale vegetale vivo e quello di risulta (secco) conviveranno in una “cattedrale verde”, manifesto politico di una nuova visione del mondo, dove l’atto dell’agroforestare risulta essere la primaria forma di rigenerazione del territorio. Protagonisti del Laboratorio saranno 15 tra ragazzi e ragazze provenienti dal corso di architettura del Liceo Artistico Nino della Notte di Poggiardo, dalla Coop. Sociale Ad Astra. E dalla Coop Sociale Rinascita.

Negli stessi giorni, a cura del collettivo internazionale di giovani architetti e urbanisti 20XX insieme a 15 ragazzi e ragazze del corso di Design del Liceo sarà avviato un workshop dal titolo 20XX PADULI PARK uno spazio ludico-creativo in cui si realizzerà un affresco visionario e collettivo sull’abitare futuro nel Parco Paduli, un luogo paradisiaco, forse utopico, in cui tutti gli esseri, umani compresi condividono armoniosamente lo stesso pezzetto di pianeta.

PARTECIPAZIONE LIMITATA A 10 PARTECIPANTI. INFO 3775341053​

Inaugurazione

Inaugurazione “La Cattedrale Verde” e esposizione workshop 20XX PADULI PARK dalle ore 18.00-20.30 – Uliveto pubblico Parco Paduli (vicinale le rene) e Museo MIAB (Via Roma n.3 San Cassiano).

appuntamenti parco paduli
26GIUGNO

Ore 09:00 - Escursione a piedi

Porta del Parco Paduli (San Cassiano)

28 - 3GIUGNO LUGLIO

Il Laboratorio di Land-Art

Parco Paduli e Chiesa di San Solomo

3LUGLIO

Inaugurazione

Uliveto Pubblico e Museo MIAB

“La Cattedrale Verde”

L’arte come visione.

Laboratorio di land art di agroforestazione e autocostruzione di rifugi per uomini e bestie.

26 giugno – 3 luglio

Artista Tutor: Oscar Dominguez Land Artist, Matteo Lucca Artista, 20XX collettivo internazionale di giovani architetti e urbanisti.

 

Consulte: Mauro Lazzari architetto esperto in paesaggi rurali.

 

Escursione a piedi

Attraversando “la selva” del Parco fino a raggiungere l’uliveto pubblico. Durante l’escursione, accompagnati dalla guida Simona De Mitri, sarà possibile scoprire la storia, la flora, la fauna, le bellezze paesaggistiche che abitano il Parco, sarà avviata una riflessione collettiva sull’abitare sostenibile inteso come diritto di tutti gli esseri, umani compresi, a condividere lo stesso pezzetto di terra, saranno svelate le leggi che regolano i rapporti tra gli artefatti (rifugi, le tane, i nidi) e la natura che li circonda, i pericoli e le minacce che gli esseri animati e non che li abitano corrono tutti i giorni.

Il Laboratorio di Land-Art di agroforestazione e autocostruzione

“Le cattedrali verdi” è il Laboratorio di land art finalizzato all’autocostruione di rifugi per uomini e bestie del Parco. Il land artist Oscar Dominguez coordinerà insieme all’artista Matteo Lucca il workshop pubblico di land – art. L’intreccio tra il materiale vegetale vivo e quello di risulta (secco) conviveranno in una “cattedrale verde”, manifesto politico di una nuova visione del mondo, dove l’atto dell’agroforestare risulta essere la primaria forma di rigenerazione del territorio. Protagonisti del Laboratorio saranno 15 tra ragazzi e ragazze provenienti dal corso di architettura del Liceo Artistico Nino della Notte di Poggiardo, dalla Coop. Sociale Ad Astra. E dalla Coop Sociale Rinascita.

Negli stessi giorni, a cura del collettivo internazionale di giovani architetti e urbanisti 20XX insieme a 15 ragazzi e ragazze del corso di Design del Liceo sarà avviato un workshop dal titolo 20XX PADULI PARK uno spazio ludico-creativo in cui si realizzerà un affresco visionario e collettivo sull’abitare futuro nel Parco Paduli, un luogo paradisiaco, forse utopico, in cui tutti gli esseri, umani compresi condividono armoniosamente lo stesso pezzetto di pianeta.

PARTECIPAZIONE LIMITATA A 10 PARTECIPANTI. INFO 3775341053​

Inaugurazione

Inaugurazione “La Cattedrale Verde” e esposizione workshop 20XX PADULI PARK dalle ore 18.00-20.30 – Uliveto pubblico Parco Paduli (vicinale le rene) e Museo MIAB (Via Roma n.3 San Cassiano).

appuntamenti parco paduli
26GIUGNO

Ore 09:00 - Escursione a piedi

Porta del Parco Paduli (San Cassiano)

28 - 3GIUGNO LUGLIO

Il Laboratorio di Land-Art

Parco Paduli e Chiesa di San Solomo

3LUGLIO

Inaugurazione

Uliveto Pubblico e Museo MIAB

Gli appuntamenti

26GIUGNO

Ore 09:00 - Escursione a piedi

Porta del Parco Paduli (San Cassiano)

28 - 3GIUGNO LUGLIO

Il Laboratorio di Land-Art

Parco Paduli e Chiesa di San Solomo

3LUGLIO

Inaugurazione

Uliveto Pubblico e Museo MIAB

Atto III

“Le Creature”

L’arte come mezzo di scoperta.

Laboratorio finalizzato alla realizzazione di un gioco di ruolo – “il Bestiario del Parco”.

Artisti Tutor: Ruggero Asnago e Elena Campa – artisti e illustratori e 

Stefania Semeraro – artista teatrale

Settembre - Ottobre 2021

“Le creature” è il laboratorio di arte e teatro che prenderà inizio dalla ricerca, elaborazione e costruzione di un bestiario del Parco. Mediante un gioco di ruolo, insieme all’attrice di improvvisazione Stefania Semeraro e agli illustratori Elena Campa e Ruggero Asnago, si sveleranno le relazioni matte e le leggi che regolano la difficile convivenza tra gli esseri del Parco. Il gioco di ruolo diventerà un vero e proprio prodotto editoriale coadiuvato da un laboratorio tessile finalizzato alla realizzazione di stampe su tessuti ispirate agli esseri che animano il Parco dei Paduli. Protagonisti del laboratorio saranno 20 tra bambine e bambini della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo Statale di Botrugno Nociglia San Cassiano Supersano.

“Le Creature”

L’arte come mezzo di scoperta.

Laboratorio finalizzato alla realizzazione di un gioco di ruolo – “il Bestiario del Parco”.

Settembre - Ottobre 2021

Artisti Tutor: Ruggero Asnago e Elena Campa – artisti e illustratori e Stefania Semeraro – artista teatrale

 

“Le creature” è il laboratorio di arte e teatro che prenderà inizio dalla ricerca, elaborazione e costruzione di un bestiario del Parco. Mediante un gioco di ruolo, insieme all’attrice di improvvisazione Stefania Semeraro e agli illustratori Elena Campa e Ruggero Asnago, si sveleranno le relazioni matte e le leggi che regolano la difficile convivenza tra gli esseri del Parco. Il gioco di ruolo diventerà un vero e proprio prodotto editoriale coadiuvato da un laboratorio tessile finalizzato alla realizzazione di stampe su tessuti ispirate agli esseri che animano il Parco dei Paduli. Protagonisti del laboratorio saranno 20 tra bambine e bambini della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo Statale di Botrugno Nociglia San Cassiano Supersano.

La Terra Matta è un progetto di animazione sociale e partecipazione collettiva di ricostruzione della identità dei luoghi e delle comunità, connessi al recupero funzionale e al riuso di aree pubbliche del Parco.

La Terra Matta è un progetto finanziato nell’ambito dell’avviso pubblico “BELLEZZA E LEGALITÀ PER UNA PUGLIA LIBERA DALLE MAFIE” – Azione 9.6 “Interventi per il rafforzamento delle imprese sociali” del POR Puglia FESR-FSE 2014-2020 REGIONE PUGLIA

PARTNER DEL PROGETTO: Unione dei Comuni delle “Terre di Mezzo”, Comune di Botrugno, Liceo Artistico Nino della Notte, Istituto Comprensivo Statale di Botrugno Nociglia San Cassiano Supersano e Rete interistituzionale contro il bullismo e cyberbullismo, Lua – Laboratorio Urbano Aperto, Tela_Artisti in Comune – Casa Teatro, Ad Astra – Cooperativa Sociale, Rinascita – Cooperativa Sociale